Portaombrelli artigianali e oggetti per la casa

  Oggetti per la casa  

Arredamento per casa e ufficio

 
Articoli per la casa
  Arredamenti per la casa

Rivenditori di pouf ed altri oggetti per la casa

 
 

Pouf seduta e oggetti artigianali per la casa Portaombrello ed altri oggetti di design

 

OGGETTI PER LA CASA

Oggetti da appendere a parete

Oggetti da appendere a parete

Articolospecchi
Articolosegnatempo
Articoloorologi
Articololampade
Articoloappendiabiti

Oggetti da posare a terra

Oggetti da posare a terra

Articolopoggiapiedi
Articolosgabelli
Articolosedie
Articolotavolini
Articoloportaombrelli
Articoloappendiabiti
Articolofermaporte
Articololampade
Articolopouf

Oggetti da posare su piano

Oggetti da posare su piano

Articolotovaglie
Articolovassoi
Articoloportaoggetti
Articolociotole
Articolotaglieri
Articolobicchieri
Articolocaraffe
Articolopiatti
Articolovasi
Articololampade

Oggetti da appoggiare tra terra e parete

Oggetti da appoggiare tra
terra e parete

Articoloappendiabiti

Oggetti da appendere a soffitto

Oggetti da appendere a soffitto

Articololampade
Articolosedie sospese
Articolopoltrone sospese

Portaombrelli

Gocce di pioggia su di me

L’ombrello…è un accessorio pratico la cui origine sfiora il mito. Fece la sua comparsa in oriente come parasole. Fin dal suo apparire in Cina, in India ed in Egitto fu collegato alla rappresentazione simbolica del potere ed era attribuito a varie divinità. I re persiani potevano ripararsi dal sole per mezzo di ombrelli sorretti da dignitari, mentre in Egitto questo privilegio era concesso solo alle persone di origine nobile. Spesso associato alle divinità della fertilità e del raccolto, l’ombrello è ritenuto dispensatore di pioggia, simbolo di potere umano e divino, oggetto di lusso e di seduzione. Dell’ombrello non rimase traccia nei ‘secoli bui’ se non nel culto cattolico come insegna pontificale. La principale funzione utilitaria dell’ombrello, come parapioggia, fu quindi sconosciuta all’antichità. Mantelli, tabarri, cappucci, cappelli e cappucci di pelle risolsero per secoli il problema. Come accessorio di moda comparve in Francia al tempo di Luigi XIV anche se l’uso fu ristretto alla corte.
Le passeggiate nei parchi reali o a Versailles al tempo di Re Sole possono aver determinato l’abbandono dell’oggetto come ‘status symbol’ sorretto dal servitore e aver determinato la sua assunzione come componente dell’abbigliamento di corte.

Ma perché parlare di ombrelli? Ad ogni oggetto ne corrisponde un altro che lo ‘aiuta’ ad esistere! Ecco il portaombrelli! Probabilmente inizialmente furono grossi vasi, anfore a fare da contenitori dell’oggetto a ‘riposo’! Il porta-ombrelli ha poi cominciato a prendere dignità e ad avere suoi connotati. Martoriato dal design, che lo ha denudato per lasciare in vista ombrelli bagnati e gocciolanti, Carlo Guazzo intende ridargli la sua onorevole dimensione di contenitore tubolare e basta! Quindi nessun virtuosismo di forme…ma semplici vasi lavorati a mano e finiti di bianco. L’acquirente ‘colto’ di un prodotto artigianale tradizionale acquista perché ritiene che le qualità tecnico-espressive dell’oggetto siano simbolo di qualità del lavoro. Un prodotto artigianale deve essere realizzato in condizioni di lavoro e di salario dignitose, che rispettino la sua competenza e sapienza. La produzione artigianale di oggetti d’uso in esemplari unici o in piccola serie ha dei costi più alti di un oggetto industriale. Spesso l’alto costo li rende accessibili a poche persone. Si può trattare di oggetti di rappresentanza o edonistici, destinati ad un mercato elitario…possono anche essere strumenti per la ricerca o addirittura imposti da bisogni che è impossibile soddisfare altrimenti. Chi acquista il prodotto artigiano ha la nostalgia del buon tempo antico in cui anche i semplici oggetti di uso comune erano fatti accuratamente a mano con materiali genuini per una vita semplice. Tuttoattaccato fa realizzare le sue cose da artigiani del posto, magari anche in pensione, ma ricchi di sapienze manuali da trasmettere. Il loro lavoro è pagato onestamente e questo va sottolineato!


‘Magritte’

Disegno: Carlo Guazzo 2007
Portaombrelli in ceramica
Dimensioni: diametro 31cmXH55 cm


3 Portaombrelli in ceramica

Portaombrelli in ceramica foggiato a
rettangoli grandi
       
       
Lavorazione portaombrelli      
       

Realizzazione dei rettangoli con fustella metallica

Applicazione del rettangolo in argilla su sagoma tubolare
rivestita di carta

Schiacciatura del rettangolo in argilla su sagoma tubolare
rivestita di carta

Particolare dell’applicazione del rettangolo in argilla
       

Particolare della schiacciatura
del rettangolo in argilla

Particolare della successiva applicazione del rettangolo in argilla
   
       
   

Internet Consulting SUNSTREAMS CONSULTING

Vendita oggetti di design per casa:    portaombrelli - lampade - caraffe - brocche - poggiapiedi - taglieri - vassoi - portariviste - tavolini


Copyright © 2006 Tuttoattaccato - Articoli e oggetti per la casa ▫ Via Ca' Morosini 16/C ▫ 36061 Bassano del Grappa (Vicenza)
tel. 0424 505661 - 502029 ▫ cell. 340 3385686 ▫ fax 0424 502386 ▫ email: trattino@tuttoattaccato.com ▫ P. Iva 02224450243